Heinz Beck – La ricetta di novembre

Heinz Beck – La ricetta di novembre

Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia” 

Heinz Beck

E’ proprio vero che quando fai qualcosa con passione e ci metti anima e corpo in qualche momento vieni ripagato. E così è successo a me.
In questi ultimi due mesi sono stata ripagata per tutte le mie notti in bianco pensando al mio blog, per tutti i momenti di difficoltà in cui avrei quasi voluto cedere alla tentazione di chiudere il blog per il poco tempo che ho da spenderci.

Ma no, non è successo. Sono così entusiasta che non sia accaduto. Mai in passato avrei pensato di aver l’occasione di conoscere tutti i miei idoli, di combattere un po’ alla volta la mia timidezza e di uscire da ciascuna esperienza ogni volta un pochino più forte.
Per tutto questo devo ringraziare anche tutti quelli che ogni giorno credono in me e mi spronano.

Sono qui per raccontarvi un’esperienza indimenticabile: venerdì 9 novembre scorso sono stata invitata da Value relations a partecipare all’evento “Ricette senza prescrizione” dove Federfarma Genova e Zentiva, azienda leader nella produzione di farmaci equivalenti e di automedicazione, hanno presentato il Calendario della Farmacia di Genova, giunto alla sua trentesima edizione con una veste e contenuti rinnovati grazie alla collaborazione con Heinz Beck.

Pensando a come rendere omaggio a questo evento a cui ho partecipato ho pensato di creare una rubrica che aggiornerò mensilmente con la ricetta del mese ideata da Heinz Beck. Questo è un regalo importante che voglio farvi, condividendo con voi ricette inedite che difficilmente riuscireste a reperire altrove.
Le ricette sono scelte in base alla stagionalità degli ingredienti. Alla conferenza stampa lo stesso Heinz Beck ha specificato che non necessariamente le ricette debbano essere seguite alla lettera ma, ciascuno, in base ai tempi e alle esigenze prenda spunto e crei una ricetta nuova partendo dalla sua.

Partiamo da quella del mese in corso, quello di novembre.

CARPACCIO DI SPIGOLA CON FAGIOLI CANNELLINI E TARTUFO BIANCO D’ALBA

RICETTA

  • Porzioni: 4 persone

INGREDIENTI PER IL CARPACCIO

  • 240 gr spigola

INGREDIENTI PER FAGIOLI CANNELLINI

  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 1 rametto rosmarino
  • 100 gr fagioli cannellini, secchi
  • tartufo bianco
  • 10 ml vino bianco
  • 500 ml acqua
  • 1/2 limone, succo
  • olio EVO
  • sale

INSALATA

  • qualche foglia di rucola
  • qualche foglia di insalata riccia
  • qualche foglia di lollo rossa
  • 1/2 limone
  • olio EVO
  • sale

GUARNIZIONE DEL PIATTO

  • cerfoglio
  • fiori eduli
  • tartufo bianco

PREPARAZIONE – SPIEGAZIONE DETTAGLIATA

  • Per il carpaccio di spigola
    1. Sfilettare la spigola e battere i filetti tra due fogli di carta per alimenti per ottenere il carpaccio
  • Per i fagioli cannellini
    1. Mettere a bagno i fagioli cannellini per 12 ore in acqua fredda
    2. Farli cuocere in 500 ml di acqua con la carota, il sedano, la cipolla, il rosmarino ed il vino bianco
    3. Scolarli una volta terminata la cottura e rimuovere la pellicina
    4. Passare il fondo in uno chinoise ed aggiungervi il succo del 1/2 limone, il sale e l’olio extravergine di oliva
    5. Emulsionare il tutto con la frusta ed aggiungervi i fagioli cannellini privati della buccia ed il tartufo tritato
  • Per l’insalata
    1. Lavare la rucola, l’insalata riccia e la lollo rossa
    2. Asciugare accuratamente le foglie e prenderne solo la parte superiore
    3. Conservarle in frigorifero fino al momento dell’utilizzo
  • Preparazione del piatto
    1. Disporre al centro del piatto la marinata di fagioli cannellini
    2. Adagiarvi sopra il carpaccio di spigola marinato al momento con olio, sale, pepe e qualche goccia di limone
    3. Aggiungere un po’ del liquido dei cannellini
    4. Grattuggiarvi tartufo bianco a piacere

L’evento nel dettaglio

Tratto dal comunicato stampa, in riferimento al grande Heinz Beck:

Protagonista di fama mondiale, lo Chef tristellato che con la Beck & Maltese Consulting da anni sviluppa progetti che uniscono cibo e salute, ha infatti ideato per l’occasione 12 ricette inedite che coniugano il piacere e il gusto dell’alta cucina con un’alimentazione sana e corretta. Accompagno le 12 ricette alcuni consigli a cura del farmacista: preziosi suggerimenti per raggiungere e mantenere un benessere fisico e mentale.

La creazione di un calendario delle farmacie nasce da un’idea del farmacista Paolo Boccardo che trent’anni fa ha ideato uno strumento dove comunicare orari, turni e ferie delle farmacie nelle singole delegazioni. Ogni anno il calendario ha ospitato artisti di successo a partire dalle tavole inedite di Luzzati ad oggi con le ricette inedite di Heinz Beck.

Partecipando a questa iniziativa Heinz Beck comunica che si può mangiare bene prestando attenzione alla qualità delle materie prime e all’elaborazione dei piatti.
Uno dei temi su cui si è soffermato maggiormente è quello di non manipoDa lare troppo gli alimenti e di non sottoporli a brusche cotture. Le cotture lente, precise, metodiche sono alla base di tutti i suoi piatti.
Un’altra informazione che è passata è quella di non demonizzare alcun ingrediente. In un paese dove siamo circondati da mode, da diete che condannano la carne, Heinz Beck suggerisce di non evitarla. La scelta consapevole è quella di una buona materia prima senza eccedere in quantità.

Aver conosciuto un uomo di così grande spessore è stato favoloso. Oltre ad essere un eccezionale professionista è anche una persona molto disponibile e cordiale addirittura alla mano.

Al termine della conferenza stampa sono riuscita ad avvicinarmi a lui e a porgli addirittura una domanda:

Da dove ha tratto l’ispirazione per la cucina sana, già in Germania o qui in Italia?

Vent’anni fa ho seguito un progetto che si chiama “Sensi di vino”, una ricerca sull’effetto che il vino ha sul cervello condotta da alcuni neurologi italiani. In quel progetto abbiamo analizzato cosa succede nel cervello durante la degustazione del vino. Inizialmente ho fatto parte a questo progetto perché divertente ma poi mi sono reso conto che è  stato assai interessante e mi ha appagato intellettualmente. Dopo di che ho iniziato a informarmi molto di più e a studiare molto di più l’argomento. Ho iniziato anche a chiedere collaborazioni con grandi professionisti. Ho fatto ulteriori ricerche che mi hanno portato a riconsiderare il modo di cucinare. Quest’anno mi è stata insignita anche la laurea in bioenergia naturale dall’Università popolare di Arezzo.

Non è mai tardi per cambiare il proprio modo di cucinare e di mangiare perché noi siamo quello che mangiamo.

Dopo aver ascoltato con interesse le parole di Heinz Beck sono passata al momento “Social”, non ho potuto far altro che chiedergli una foto insieme. Lui mi ha sorriso e gentilmente accettato.

Non posso far altro che ringraziare tutti gli organizzatori dell’evento, Heinz Beck e Value Relations srl per avermi invitato all’evento.

Spero fortemente in futuro di assistere ad altri eventi simili.

Ringrazio anche Zentiva:

Logo zentiva

 

Rating: 5.0/5. From 8 votes.
Please wait...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *