Dolce al cucchiaio con crumble di fregolotta

Dolce al cucchiaio con crumble di fregolotta

La seconda ricetta da realizzare per il “talent for food 2018” promosso dall’AIFB doveva trattare l’argomento dolci. Anche qui, come per la ricetta salata  http://ricettepausapranzo.it/coniglio-tutto-tondo/ ho cercato di documentarmi il più possibile sui dolci tipici della regione Veneto.

Sfogliando libri e cercando sul web ho capito come questa regione esalti in modo esemplare i prodotti della propria terra portando avanti le ricette tradizionali che sono state tramandate negli anni. Le ricette classiche sono basate su ingredienti semplici e legate alle ricorrenze religiose. Una che primeggia su tutte è senza dubbio la ricetta del pandoro, uno dei simboli più amati del Natale da grandi e piccini. Gli altri dolci presenti si fondano su farine bianche o farina di polenta, spesso frutta secca e spezie.

Io non sono una grande mangiatrice di dolci, amo maggiormente le ricette salate ma realizzo spesso dolci per compiacere mio marito che è un gran goloso. Anche la mia cucina è fatta di dolci semplici, tra tutti adoro le torte morbide e spugnose, quelle che all’apparenza sembrano nuvolette soffici. Per questo dolce ho voluto sperimentare, provare a cimentarmi in un dolce più elaborato, fatto di consistenze diverse, di strati e di accostamenti di sapori.

Ho letto e riletto tutte le ricette della tradizione veneta e mi sono soffermata forse su una delle più semplici: la fregolotta. In dialetto la parola “fregola” ha il significato di briciola, insomma si tratta di una torta fatta con di briciole, croccante, con ingredienti poveri. Come per tutte le ricette della tradizione si trovano tantissime varianti, chi usa le mandorle, chi il burro e chi più ne ha più ne metta. Io ho voluto utilizzare la ricetta più semplice, senza l’utilizzo di mandorle o burro nell’impasto. La mia variante consiste nell’utilizzare in ugual quantità farina classica “00” Molino Rossetto e farina di farro Molino Rachello così da accentuare ancor di più la consistenza grezza.

Come recita il titolo di questa ricetta la torta fregolotta riveste una delle tre consistenze, senza dubbio la croccante, simil “crumble”. Nella base del dolce al cucchiaio ho creato una morbida gelatina composta da aranci caramellati e uno dei pochissimi liquori al mondo ottenuti per distillazione, il Maraschino Luxardo.

La parte centrale, la più golosa, è fatta di una crema a dir poco fantastica! Ho accostato i vari ingredienti per tentativi. Devo essere sincera che quando ho deciso di inserire la Robiola di Capra Latteria Perenzin come ingrediente must all’interno della crema ho avuto qualche dubbio ma la sua sapidità rende ancora più speciale il gusto.

Vi lascio alla mia ricetta e vi consiglio di provarla per una cena sontuosa. Il tempo di preparazione è relativamente breve, l’unico passaggio più lungo è quello di lasciar rassodare la gelatina in frigo.

RICETTA

  • Porzioni: 4 persone
  • Tempo preparazione: 25 min
  • Tempo cottura: 30 min

Ingredienti per la gelatina alla base

  • 25 gr Maraschino Luxardo (vedi  Maraschino)
  • 125 gr acqua
  • 25 gr zucchero
  • 7 gr gelatina in fogli
  • 2 fette di arancia BIO (1 cm ciascuna di spessore, nella parte centrale)
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 spruzzata di succo di arancia

Ingredienti per la crema (senza cottura)

  • 50 gr robiola di capra Latteria Perenzin (vedi  Robiola di capra)
  • 100 gr ricotta vaccina
  • 1 tuorlo
  • 100 gr panna fresca
  • 60 gr zucchero

Ingredienti per la fregolotta

  • 100 gr farina di farro Molino Rachello (vedi  Farina di farro BIO)
  • 100 gr farina “00” Molino Rossetto (vedi  Farina Rossetto)
  • 65 gr zucchero
  • 1 pizzico sale
  • panna liquida q.b. (circa 70 gr)
  • burro q.b. per la teglia
  • mandorle per la decorazione (opzionale)
  • cioccolato fondente per la decorazione (opzionale)

Preparazione – Spiegazione dettagliata

  • Per la gelatina
    1. Far ammollare la gelatina in acqua fredda per 10 minuti
    2. Scaldare in un pentolino Maraschino e acqua
    3. Una volta caldo sciogliere lo zucchero
    4. Aggiungere la gelatina ammollata e far sciogliere bene
    5. Nel frattempo tagliare 2 fette di arancia preferibilmente BIO
    6. Tagliare le fette in cubetti irregolari
    7. In un padellino far sciogliere zucchero, aggiungere una spruzzata di succo d’arancia e i pezzetti di arancia
    8. Far consumare il succo in modo da rendere l’arancia caramellata
    9. In 4 calici o 4 contenitori a scelta versare il liquido
    10. Aggiungere le arance caramellate
    11. Lasciar gelificare in frigo per almeno 6 ore
  • Per la crema
    1. In una ciotola mettere la robiola di capra e la ricotta
    2. Con una forchetta amalgamare bene in modo da rendere il tutto omogeneo
    3. Aggiungere zucchero, il tuorlo d’uovo e la panna
    4. Mescolare
    5. Con una sac a poche creare lo strato superiore alla base gelificata
  • Per la fregolotta
    1. Imburrare una teglia diametro 24 cm
    2. In una ciotola riporre le due farine, lo zucchero e il sale
    3. Mescolare con un cucchiaio
    4. Mettere la panna liquida in un contenitore basso e largo
    5. Immergere le mani nella panna
    6. Con le mani sporche di panna prendere le polveri contenute nella terrina e sfregare le mani una contro l’altra sulla teglia imburrata fino ad esaurimento degli ingredienti
    7. Mettere in forno preriscaldato a 170°C per 20 minuti (fino a doratura)
    8. Una volta freddata mettere la fregolotta in un sacchetto e batterla con un martello
    9. Le briciole staranno nella parte superiore del bicchiere
    10. Se gradite in aggiunta inserire qualche mandorla a lamelle e qualche pezzetto di cioccolato fondente

Le aziende che hanno gentilmente donato i loro prodotti:

BUONI, SANI E GENUINI. GRAZIE!

Rating: 5.0/5. From 10 votes.
Please wait...


4 thoughts on “Dolce al cucchiaio con crumble di fregolotta”

  • che meraviglia 👍
    Ottima proposta

    No votes yet.
    Please wait...
    • Ti ringrazio! 🙂 🙂

      Rating: 5.0/5. From 2 votes.
      Please wait...
  • Fantastico, buono e bello da vedere

    No votes yet.
    Please wait...
    • Grazie mille!

      No votes yet.
      Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *